MAL DI DENTI NEL CANE: CAUSE E SINTOMI

Quando il nostro cane avverte dolore alla bocca, spesso rifiuta il cibo nonostante abbia appetito e spesso questo viene frainteso dai proprietari. I disturbi possono interessare anche lingua, gengive, palato e tutta la bocca in generale.

Le principali cause sono da imputare ad una scarsa igiene orale, un’alimentazione priva o carente di cibo secco, l’eccesso di alimenti “zuccherosi”, la scelta di mangimi di scarsa qualità, l’ingestione di ossa e infine la mancanza di giocattoli da “rosicchiare”

Se non viene eseguita una corretta igiene orale, sia per noi così come per i nostri 4 zampe, i residui di cibo (e nel loro caso anche molto altro ndr)si accumuleranno sempre di più sui denti, formando prima la placca e poi il tartaro, molto più resistente e difficile da rimuovere.

Sia la placca che il tartaro sono visibili semplicemente sollevando il labbro, generalmente se presente si nota una patina giallastra/marrone, che inizia dalla gengiva fino ad arrivare alla punta del dente.

Il rischio più grande legato al tartaro riguarda in particolare l’aumento della quantità di batteri che aderiscono al dente le quali comporteranno alitosi, carie, gengivite, ascessi, aumento della salivazione, dondolio della dentatura fino ad arrivare alla perdita di uno o più denti. Sempre in relazione ai batteri da non sottovalutare che la loro presenza nel cavo orale sarà un’autostrada per il cuore!!!

CURA E PREVENZIONE

La prevenzione aiuta molto, ma se la situazione è degenerata l’unico al quale possiamo rivolgerci è il Dottor Cane il quale provvederà ad un intervento di detartrasi, molto spesso eseguito in anestesia generale, e che potrebbe prevedere somministrazione di antibiotici e antinfiammatori post intervento.

PER PREVENIRE LA FORMAZIONE DELLA PLACCA E DEL TARTARO

Lavare i denti al cane con un apposito spazzolino, ne esistono anche di appositi in commercio ma a seconda delle dimensioni vanno bene anche quelli ad uso umano

Integrare la dieta quotidiana con cibo secco che andrà a stimolare la rimozione della placca

No ai dolciumi (per un insieme di motivi non solo per i denti ricordiamolo)

Stimolare l’utilizzo con giocattoli masticabili da “sgagnare”

Invece di premi o surrogati cercate snack arricchiti di enzimi pulenti

Utilizzate spray orali che igienizzano e perché no rinfrescano anche l’alito che male non fa!!!

Sottoponiamo il nostro amico a delle innocue sedute di pulizia, magari in concomitanza con la visita per i controlli annuali o per i vaccini.

Seguendo questi consigli aiuteremo il nostro amico ad avere una bocca sana e pulita, logicamente se non sono presenti patologie o traumi particolari per le cui cause si dovrà valutare ogni singolo caso e ricordiamo che questo lo può fare solo il Dottor Cane

Altre News
Articoli Recenti

© I.C.B.D. tutti i diritti sono riservati

Visitatori

Segreteria Nazionale     081 18658122 - +39 371 1195477