Un Cinofilo Spaesato....

03.10.2015

Estratto Integrale della lettera di uno dei più grandi amici che un cinofilo possa avere.

 

"Salve cari colleghi, sono io, il cinofilo spaesato, cioè un amante dei cani come ve ne sono altri, risvegliatomi da un letargo durato tantissimi anni, mi sono reso conto che qualcosa è cambiato, ricordavo che le razze canine fossero state inventate per aiutare l’uomo nelle sue attività, ricordavo che vi erano pochissime figure di questi uomini colti e ricchi di cinquantennale esperienza nell'allevamento di una razza, che scrivevano libri di testo, collaboravano nella selezione della loro razza per fissare le caratteristiche basi degli standard, li chiamavano Allevatori, i pionieri della zoognostica, gente fatta tutta d’un pezzo, che guardava il dettaglio della produzione svolta con accoppiamenti ricercati in giro per il mondo, e che se c’era anche un minimo difetto toglievano dalla riproduzione anche i migliori stalloni. Gente seria che lavorava…

E poi quelle esposizioni rarissime fatte per portare in visione i migliori soggetti riprodotti per avere un giudizio tecnico esterno, dato da Esperti Giudici, che avevano prima di loro fatto la storia di quella razza, ricordo che in religioso silenzio e con la massima umiltà si seguivano alla lettera i consigli dati da quei lustri signori, perché ritenuti di enorme valore. Ricordo intorno a quei ring l’accalcarsi di persone li per applaudire i loro beniamini, i loro cani, famiglie gioiose che si radunavano negli spazi dedicati ed era gran festa, dove si poteva avere un incontro con la natura e condividere le proprie passioni….

Ricordi sbiaditi ormai dal mettersi da parte quando si è cominciato a intravedere l’oscurarsi del presagio ormai annunciato, quando si capi che la cinofilia stava divenendo un mondo per i pochi eletti da quelle lobby che si stavano formando, dal corroso e vile danaro, che corrompeva tutto e tutti, indirizzando i club specializzati a portare avanti linee di sangue di alcuni soggetti non per la loro impeccabile purezza, ma per un guinzaglio amico della politica che ormai si era mescolata all'interno di tutto, il sentore del cambiamento ormai alle porte ha allontanato come me tanti amanti della zoognostica, e forse l’unico rammarico è quello di non aver lottato affinché questo non accadesse, ma cosa dire, a volte quando ti senti impotente davanti ad una struttura che ha preso il potere, non puoi fare altro che scansarti al passare di quel carro…

Ad oggi rivedo quel bagliore di luce, quella luce chiamata speranza, nei giovani pionieri di quest’avventura che pur di fare la differenza investono le loro vite in un progetto che potrebbe essere la più valida alternativa all'attuale cinofilia ufficiale, fatta di denaro e potere, infatti quello che si vede oggi è tutto classificabile in categorie ben distinte da un filo cosi sottile che si fa presto a mescolare il tutto.

Cosa vedo oggi, riaffacciandomi nell'attuale mondo cinofilo, un mondo che è andato avanti, ma forse non sempre nel modo giusto, infatti si vedono perdere valori, come l’onore, l’etica e la morale, che facevano la differenza, vedo gente che si definisce allevatore, quando ad oggi non si sono che limitati a riprodurre soggetti non prodotti da loro, batterie d’allevamento, fatte di una o al massimo due linee di sangue accoppiate , nel migliore dei casi a caso, con stalloni del loro stesso allevamento, e a volte anche in consanguineità  talmente ristretta, che i nascituri non sanno più chi è il fratello, chi il padre e cosi via, prove di lavoro, test caratteriali, e prove venatorie talmente blande che devono essere superate per portare avanti numeri non soggetti, senza entrare nei dettagli dell’illecito…

E’ vero che la domanda fa aumentare l’offerta, ma santo cielo di che stiamo parlando, ad oggi gli standard vengono modificati dando importanza alle vittorie nei ring, facendo prevalere l’Ipertipo delle razze, giusto perché più estremo è più bello, il tutto a discapito della funzionalità e della longevità! Bulldog Inglesi che vivono una vita di agonie e sofferenze, sempre più breve, un cane che teneva testa ad un toro ad oggi non riesce a tenere testa neanche al suo divano poveraccio, Pastori Tedeschi che ad oggi sembrano fenomeni da circo con le loro linee dorsali, quasi tutti cifotici, cani che trottavano per 40 chilometri ad oggi un chilometro lo vedono un grande successo, Rottweiler che hanno perso il loro carattere, e presto arriveranno nel pieno del loro peggio con canne nasali sempre più corte, quasi ad assomigliare ad un boxer, e sono tante le razze canine che ormai alla frutta, ma la cosa bella è che gli allevatori zitti in tutto ciò perché non riuscendo a rientrare in uno standard, portano la razza sempre più in rovina, tanto chi se ne frega successivamente qualcuno cambierà lo standard in base a quello che si vede in gara adesso, mi piacerebbe almeno che avessero l’umiltà ed il coraggio di ammettere che il problema è che non sanno fare il loro lavoro.

Il progresso ha portato a novità scientifiche importanti, come le lastre e gli studi sulla displasia, un’altra bella invenzione dell’uomo, perché senza prenderci in giro prima non la si diagnosticava, perché non c’era, ad oggi poi si può sapere il dettaglio, non viene neanche resa obbligatoria per la riproduzione, questo perché non c’è l’interesse nel fermare la patologia, altrimenti una delle cose divertenti che succederebbe subito, sarebbe per qualche campioncino essere messo fuori riproduzione, e poi come si fa a fare monte a 2.000 /5.000 euro quindi ancora una volta mi chiedo ma essermi svegliato solo adesso ha avuto qualche senso?

Poi vedo loro giovani formiche operaie che si adoperano con tanta passione nel cambiare le cose, ma non nel modo che tutti pensano, perché in effetti cambiare ciò che ormai è logorato, è come impossibile e quindi hanno pensato bene di rifare tutto da zero, partendo dagli errori dei loro predecessori, non mi resta che augurarvi in bocca al lupo da un vecchio ormai utile solo per i suoi ricordi, e continuate cosi, sarete all'inizio attaccati, forse derisi, ma quando si capirà l’importanza di fare qualcosa verranno a voi come api laboriose e saranno stretti intorno a voi per avere ciò che nessuno gli ha mai potuto dare, il sogno di una cinofilia migliore…."

 

Ringraziandoti per il tuo contributo storico per noi cosi ti salutiamo speranzosi di averti da li su che continui a guidare i nostri successi...

 

Please reload

Altre News

Calendario 2020

December 5, 2019

1/10
Please reload

Articoli Recenti

December 5, 2019

October 25, 2019

October 4, 2019

August 20, 2019

August 1, 2019

Please reload

© I.C.B.D. tutti i diritti sono riservati

Visitatori

Segreteria Nazionale     081 18658122 - +39 371 1195477