Consanguineità Non è Un Mistero

29.05.2015

Cos'è la consanguineità?
Consiste nell'impiegare accoppiamenti troppo stretti,  così facendo facilmente si otterranno risultati negativi. L’allevatore deve sforzarsi di essere obiettivo, non lasciandosi trascinare dai sentimentalismi e analizzare i propri prodotti con la massima scrupolosità. La consanguineità senza una selezione rigorosa è un grave errore che può portare anche a considerevoli deterioramenti della qualità del proprio allevamento. 
Con la consanguineità si fissa solo la morfologia e non il carattere. Ma nello stesso tempo rischiano di far comparire diversi difetti genetici.
Gli allevatori preparati temono la consanguineità specie quando l’allevamento ha un numero limitato di soggetti, poiché si sa già in partenza che in breve tempo si arriverà a una situazione senza via di uscita, infatti da una parte l’allevatore sarà tentato a continuare con il suo “ceppo” e dall’ altra sa che può andare incontro a degenerazioni legate all’eccessiva omozigosi.
D’altra parte l’impiego di nuovi riproduttori comporta l’introduzione di nuovi geni che potrebbero anche essere legati a caratteri indesiderati vanificando anni di lavoro e di selezione. È pertanto importante conoscere fino a che limite di consanguineità si può arrivare e con che rapidità questa possa aumentare impiegando differenti accoppiamenti tra parenti. La maggior parte di geni portatori di caratteri letali o che inducono gravi difetti si esprimono solo se presenti allo stato omozigote nel medesimo locus, in quanto normalmente sono nascosti da geni dominanti. Ecco pertanto spiegata la comparsa di anomalie e di caratteri indesiderati. Ma oltre a ciò la consanguineità porta anche a quella che viene normalmente definita depressione da consanguineità che si manifesta con una diminuzione della fecondità e con una minore vitalità e sopravvivenza. 
E sempre meglio avere una consanguineità lontana , ad esempio 4-4 o 4-5, per evitare l' insurgure di certi problemi sia morfologico (monorchidismo, criptochismo, soggetti di colori non ammessi nello standard, mancanza di denti,  ecc ), che salutari(gravi displasie gravi alle anche e gomiti). 

 

Che significa ha 2-2, ha 5-3, 2-5 su il cane "Tizio"

 

  • 2-2 il cane di cui si parla nel pedigree ha presente in seconda generazione, lato paterno, lo stesso cane che è presente in seconda generazione dal lato materno.

  • 5-3 il cane di cui si parla ha presente in quinta generazione, lato paterno, lo stesso cane che è presente in terza generazione, lato materno

  • 2-5 il cane di cui si parla ha presente in seconda generazione, lato paterno, lo stesso cane che è presente in quinta generazione, lato materno e così via.

Facciamo un esempio:

Se guardiamo nella 3^ colonna troviamo due volte "Gildo", quindi anche la sua ascendenza . Max e Daisy sono figlio dello stesso padre ama hanno le madri diverse.
quindi Unkas avrà una consanguineità : 
2-2 su Gildo poiche i genitori sono figlio dello stesso padre.
3-3 su Caleb (nella4^ colonna) poichè sia dalla parte di madre che del padre è presente questo cane
3-3 su Molly (vale lo stesso discorso di Caleb) quindi sara anche .....
4-4 su Lex 
4-4 su Miura
4-4 su Mambo
4-4 su Miura

 

Please reload

Altre News

Riconoscimenti di razza Aperti

November 16, 2019

1/10
Please reload

Articoli Recenti

October 25, 2019

October 4, 2019

August 20, 2019

August 1, 2019

Please reload

© I.C.B.D. tutti i diritti sono riservati

Visitatori

Segreteria Nazionale     081 18658122 - +39 371 1195477